NUMERO CENTRALINO

0971.701811

COMUNICAZIONI VERSO L'ENTE

per comunicazioni o richieste verso l'ente si prega di indicare una mail per la risposta
Comune di Avigliano - Galleria Fotografica Comune di Avigliano - Galleria Video Turni guardia Medica Raccolta differenziata
  • newsletter
    • mail:
    Comune di Avigliano - Area Download

    Area Riservata


    conoscere avigliano

    Chiesa di S. Giovanni

    Chiesa di S. GivanniFortemente voluta da don Mimì Mecca, parroco di Avigliano, perché il rione di “'mper' la terra” avesse la sua chiesa, dignitosa e bella.

    Le circostanze a volte aiutano alla realizzazione di un sogno. Esisteva una chiesa nel rione che ostruiva malamente il transito, praticamente c'era appena un budello che consentiva di raggiungere il bivio per San Cataldo. La si può immaginare, per coloro che non ne hanno memoria o sono troppo giovani, affianco al residuo campanile in Piazzetta Corbo, là dove ora è ricavato un parcheggio.

    C'erano dei fondi, per il consolidamento degli abitati, disponibili alla Regione, Ufficio del Genio Civile, responsabile l'ing. Donato Sabato. Presidente della Regione, l'ineguagliato senatore Vincenzo Verrastro, aviglianese doc ed intimo di don Mimì Mecca.

    Il concerto tra queste tre personalità permise di realizzare l'opera.

    Doveva avere costi contenuti e rappresentare un simbolo di elevazione per i fedeli.

    Questo il mandato di don Mimì Mecca, in sintesi. Possedeva già un progetto di chiesa, redatto dall'Arch. Studio di Potenza, ma risultava troppo costoso. Don Mimì interpellò l'Ing. De Vita Giuseppe come progettista per un'idea progettuale più semplice, efficace e meno costosa, per una chiesa che desse l'idea dello slancio verso il cielo. Scopo praticamente raggiunto eliminado quasi del tutto le parete laterali e conferendo alla punta della copertura tesa verso il cielo anche una funzione sostitutiva del campanile.

    Il progetto definitivo voluto da Don Mimi Mecca fu donato all'Ufficio del Genio Civile di Potenza per la sua realizzazione e per l'ampliamento della sede viaria “'mper' la terra”.

    Firmatario ufficiale del progetto divenne, così, l'ing. Bruno, funzionario della Regione e responsabile del Consolidamento dell'abitato di Avigliano, alla fine degli anni '70.

    Progettista delle strutture fu l'ing. Vincenzo Mancusi di Potenza che offrì anche lui la sua competenza professionale per la realizzazione dell'opera.

    L'ing. Mancusi ha origini aviglianesi per cui si comprende l'attaccamento alla “terra”.

    La realizzazione della struttura fu affidata all'impresa di Avigliano, Giuseppe Esposito, impresa molto preparata e che dovette superare non pochi ostacoli per i getti in calcestruzzo dell'ardita struttura.

    Ora, la chiesa compie trent'anni dalla sua apertura al culto e molti fedeli hanno confermato con testimonianze dirette, che provano il senso di elevazione cui il progettista ing. Giuseppe De Vita ed il parroco Don Mimì Mecca avevano mirato.

    vai alla pagina chiese

    il comune

    Chi è

    cognome e nome

    Gli Uffici

    Sedi Periferiche

    Corpo Polizia Locale

    servizi

    Link Utili

    Comune di Avigliano